Pagine

martedì 15 febbraio 2011

Perché Sanremo è Sanremo.

Gianni Morandi, Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis sul palco. Il presentatore sventolando mani giganti annuncia: "Al Bano!". Nel medesimo istante una epica pioggia di merda investe il teatro Ariston riempiendolo fino ai palchi: la Rai interrompe il collegamento ed intervengono immediatamente le squadre di soccorso.
Tra lo sconcerto e il dramma i soccorritori, dotati di opportune mascherine per mitigare l'odore, cominciano a scavare alla ricerca di qualche sopravvissuto. Tra gli spettatori sopravvivono solo quindici dipendenti Fiat scesi a Sanremo per una protesta pacifica: abitudine è la giustificazione fornita dai medici dell'Ospedale dove i quindici fortunati stanno ricevendo le prime cure.
Ma è lo show business a pagare un caro tributo.
I corpi di Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez vengo ritrovati nel punto esatto in cui erano al momento della tragedia, sconvolti i soccorritori affermano: "Erano irriconoscibili, vestite."
Il presentatore Morandi viene invece ritrovato a decine di metri di distanza dagli altri corpi, dopo il disperato tentativo di raggiungere la salvezza; a differenza degli altri la causa della morte non pare asfissia ma indigestione. Al Bano, scampato alla tragedia grazie ad una telefonata della ex-moglie Loredana Lecciso, annuncia un nuovo album in onore della tragedia. Tra i sopravvissuti Roberto Vecchioni, fermato dalla Polizia mentre cercava di raggiungere l'Ariston su di un cavallo. "Scappavo da una nera signora" è stata la giustificazione fornita dal cantante milanese.
Molti artisti sono ancora dati per dispersi e vengono cercati disperatamente tra i camerini. Per Max Pezzali e Marco Carta le ricerche sono state interrotte, per Davide van de Sfroos eAnna Tatangelo non sono state nemmeno iniziate.
Ma intanto si parla già di domani: Maurizio Gasparri, nominato direttore generale della RAI ad interim dopo la scomparsa di Mauro Masi (già pronta una puntata speciale di Annozero per commemorarne la memoria), ha dichiarato: "Giusto il lutto ma si guarda dritto avanti, ho già una rosa di nomi per la conduzione della serata finale, e dei cantanti pronti a salire sul palco".
Sono numerosi i nomi dei possibili presentatori, da Pippo Baudo a Gerry Scotti, anche se non si esclude una sorpresa: Bruno Vespa avrebbe già pronto un plastico per la prima serata mentre sembra che in uno scantinato sotto milanese si stia lavorando in gran segreto alla risurrezione di Mike Bongiorno. La rosa dei cantanti è ancora più ampia: ai sopravvissuti si affiancheranno sicuramente Mariano Apicella, Luca Dirisio (già prelevato, pare, dall'Isola dei Famosi) e Gigi D'Alessio (pronto a piangere sul palco), mentre tra i possibili figurano mostri sacri come Cristiano Malgioglio e Peppino Di Capri.
Per ora però nessuna certezza e solo domani, dopo una riunione tra Gasparri e Bondi, nominato nuovo direttore artistico, si saprà qualcosa di più sul futuro del Festivàl della Canzone italiana.

1 commento:

  1. uffa questa l'avevo commentata...
    non puoi dire nulla su una canzone con nel testo la parola magnesia!!!

    RispondiElimina