Pagine

domenica 29 maggio 2011

Dalla parte del Toro.

Vaffanculo a tutti. Proprio tutti.
Ai mangia pane a tradimento in campo, al "capitano della mia anima", all'avvinazzato in panchina, al mafiosetto in erba seduto al suo fianco e soprattutto a chi tutto questo ha creato, Urbano Cairo.
Ora è il momento degli insulti e delle bestemmie: è il momento che tutti stanno zitti e noi si sfoga la rabbia che abbiamo dentro, perché hanno sporcato col loro poco sudore la nostra maglia.
Uno vaffanculo lo riservo a quella curva, intesa come entità astratta, del tutto asincrona rispetto al calcio giocato, incapace di mettere ritmo o di trasmettere passione; che non trascina più, che non è più la Maratona.
Ed un ultimo speciale vaffanculo per la starnazzatrice alle nostre spalle, gradevole come un tacco di Pellicori.
Un grazie a Luca che ha diviso chilometri e incazzature; un grazie agli amici di Novi per le risate e gli insulti e gli abbracci.
Un'altra stagione di merda se n'è andata.

Nessun commento:

Posta un commento